martedì 29 novembre 2011

28 Novembre - Dall'aula del Consiglio: serata scoppiettante!

Alle 18 si inizia quasi puntuali, una volta tanto. Dopo 4 ore di discussione il Consiglio comunale sta ancora affrontando il secondo punto, ovvero il Piano delle alienazioni e delle valorizzazioni immobiliari. Il Bilancio previsionale del 2012, alle 22, attende ancora di esser preso in considerazione.

Le opposizioni, di destra e di sinistra, intervengono su tutto, chiedono la verifica del numero legale, non partecipano al voto, si alzano dai banchi salvo poi richiamare agli stessi banchi i consiglieri di maggioranza.
Insomma, il solito show, dove spesso il puro ostruzionismo prende il posto del confronto di idee e delle proposte alternative. Forbita o farcita dialettica con pochi contenuti da parte di qualcuno al quale piace molto, ma molto, ascoltarsi.
Tra colpi di fioretto e sciabolate viene approvata la delibera sulla TIA, la Tariffa di Igiene Ambientale, sulla gestione della raccolta differenziata dei rifiuti. La TIA, ex TARSU, ovvero già tassa sui rifiuti, non aumenta, resta invariata, per fortuna. Anche perché un aumento non del tutto irrisorio era giunto alcuni anni or sono. (continua)
L’aumento della raccolta differenziata al 43% e quindi i minori materiali da conferire a pagamento in discarica, compensano l’aumento dei costi del servizio. Si va a pari e la tariffa non aumenta.
Il Consiglio approva anche il Piano delle alienazioni, con il quale l’Amministrazione pone in vendita le abitazioni pubbliche che sorgono dietro il Sert, in Via Matteotti e le abitazioni di Corte dei Gelsi, dietro il centro anziani “Pertini”. Con questa scelta, le famiglie che alloggiano in quelle case potranno diventarne proprietari con un esborso decisamente popolare.
Al via, successivamente, il Piano delle Opere pubbliche. Folto il programma degli interventi previsti, tra cui molta manutenzione straordinaria degli immobili pubblici e della viabilità comunale; ma anche opere di urbanizzazione e percorsi pedonali, diversi previsti al Parco delle Rogge (Rozzano vecchio, Via della Cooperazione – Torriggio).
Il Piano prevede ovviamente, il completamento delle piste ciclabili e la manutenzione dei cimiteri, il nuovo parco orti, la riqualificazione di giardini e parchi gioco per i bambini, la realizzazione di un piccolo parco canile e la caserma dei Carabinieri.
Alcune pregiudiziali sui diversi punti all’ordine del giorno sono state presentate, discusse ma respinte.
A notte fonda, dopo estenuanti dialoghi, interventi e dichiarazioni di voto, per il 95% da parte dei consiglieri di opposizione, con alcune risposte degli Assessori, si giunge finalmente a discutere di Bilancio, l’atto o uno degli atti più importanti dell’Amministrazione

Da Biarritz, costa atlantica della Francia, Marco Masini (tramite una "pulce" in Consiglio)

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.