domenica 16 ottobre 2011

Vera illuminazione a LED nelle strade di Rozzano: il Comune si contende l'Award EcoHiTech 2011

Anche a Rozzano c'è l'illuminazione ecologica a Led nelle strade, di ottima qualità e addirittura su 20 palificazioni da 9 metri: un importante accordo con Disano, azienda rozzanese leader di mercato nelle apparecchiature per l'illuminazione, ha portato al primo esperimento in via Como, che ha mostrato non solo la fattibilità, ma anche la qualità della soluzione.
Rispetto alle lampade a vapori di sodio che sono installate in viale Lombardia, si è potuto apprezzare il notevole incremento della quantità di luce ed un miglioramento dello spettro luminoso (il colore della luce).
 Per ciò che concerne l'illuminamento, si è passati da circa 100lux a quasi 400 (con luxmetro posizionato sul selciato stradale), la stessa luminosità di un ambiente di lavoro, e per il colore, la frequenza si è spostata sul bianco freddo (tipico dei Led) che viene indicato da molti studi come il più adeguato per la sicurezza di chi guida (migliori dettagli, ombre più nette) e di chi frequenta queste strade per la maggior quantità di luce netta.
Grazie a queste installazioni, Rozzano nell'ambito del premio Award Ecohitech, riservato alle pubbliche amministrazioni virtuose che hanno realizzato impianti di illuminazione stradale a Led, ha presentato la propria iniziativa, ricevendo apprezzamenti per i notevoli risultati quali-quantitativi. L'iniziativa si è svolta lo scorso venerdì 14 ottobre, a Padova, in occasione della VI edizione della manifestazione Lumen Fortronic (mostra e convegno dedicata alla scelta di nuovi sistemi di illuminazione).

Tutto bene, dunque?
Non ancora, rimangono infatti ampi spazi di miglioramento sul fronte del consumo. I power led utilizzati hanno portato ad un "eccessivo" incremento della quantità di luce a scapito dei possibili risparmi; infatti, in queste prime applicazioni, le misurazioni ci indicano che non c'è stato un significativo risparmio.
Ciò non di meno la situazione è estermamente interessante, ci sono ampi margini di miglioramento su entrambi i fronti: quello dell'ottimizzazione della qualità e quantità della luce e quello del risparmio.
Nel frattempo, nel nostro show-room a cielo aperto che sarà la nostra città, potremo apprezzare d'un colpo un ambiente notturno migliore e più sicuro.
L'assessore Apuzzo, l'assessore Gaeta, l'ufficio tecnico, hanno già concordato l''adozione di ulteriori 40 pali a Led nell'ambito del PII Valleambrosia sud....
E la nuova luce si fa strada.
Marco Masini

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.