lunedì 31 ottobre 2011

Sicurezza di cantiere. il Comune deve cambiare i cartelli!!

Guardate la foto. Si tratta di un cartello standard del Comune di Rozzano. 
Prendiamo spunto da questo per un approfondimento tecnico-legislativo che è bene spiegare per capire che a volte le Leggi hanno una ratio. 
Al di là del fatto che vedrete un nome ricorrrente, a fianco a quel nome sono indicati alcuni ruoli: Progettista, Direttore Lavori e Responsabile della Sicurezza.
Ebbene, faccio notare che non esiste un “Responsabile della sicurezza” nel dettato legislativo, ma bensì un Responsabile dei lavori, un Coordinatore in fase di progettazione ed un coordinatore in fase di esecuzione (artt. 91 e 92 del D.Lgs. 106/2009 - Testo Unico per la Sicurezza, D.Lgs 81/2008 integrato con il 106/2009). 
Questo è stato fatto per rendere autonomi ed indipendenti la fase di progettazione e relativa costruzione delle generiche prescrizioni di sicurezza legate all'opera in fase di definizione, e la fase di sicurezza di cantiere, al fine di migliorare la gestione delle problematiche legate a questi. 

In Italia tre persone al giorno continuano a costituire le cosidetti "morti bianche", di cui poco si parla, a meno che non rappresentino una notizia per la particolare "spettacolarità" della loro vicenda.
Il Responsabile dei lavori sostituisce il Committente (se da questi designato), con responsabilità in” eligendo e vigilando” oltre alla verifica dell’impresa/e e obbligo di redigere la notifica preliminare. 
Il Coordinatore in fase di progettazione quello di redigere il Piano di sicurezza, mentre quello in fase di esecuzione di verificare il piano operativo dell’Impresa/e. 
Comunque tutti i soggetti hanno responsabilità penali specifiche previste dalla legge in caso di infortuni ai lavoratori o a terzi. Diverse sono le responsabilità civili per danni che vanno valutate diversamente, ovvero responsabilità ai professionisti incaricati solo in caso di dolo o colpa grave ( errori di progettazione , calcolo , ecc. ecc. ) al committente in solido e all’Appaltatore per imperizia. Di solito però tali danni sono coperti contrattualmente da apposita assicurazione che di solito spetta all’Impresa di attivare. 
Mai confondere la normativa di Sicurezza , rivolta alla salute dei lavoratori e dei terzi con i danni al patrimonio regolati dal Codice civile.
Comunque, bisogna far sì che il Comune di Rozzano cambi i cartelli di cantiere.... 
Marco Masini


P.S. 
Ringrazio per il contributo l'architetto Giuseppe Fichera 

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.