domenica 22 maggio 2011

COMUNICATO STAMPA: "Una opposizione inutile!"

Rozzano, 22 maggio 2011 - La Commissione Territorio convocata lo scorso venerdì 20 maggio si è dovuta chiudere anzitempo a causa dell'abbandono dei consiglieri di opposizione, che si sono limitati ad alcune inutili dichiarazioni che hanno voluto a verbale, con spreco di risorse e denaro pubblico.
A parte il commissario della Lega, tutti gli altri gruppi (PDL, SEL, 5 stelle e Io amo Rozzano (?)) hanno lasciato il centro civico perchè hanno ritenuto che la mancanza di alcuni commissari della maggioranza non consentisse - a causa del numero legale - il regolare svolgimento della Commissione.
La serata era dedicata all'analisi della nuova bozza del Documento di Piano, il fascicolo a più alto valore strategico del PGT, ed era intenzione del Presidente della Commissione, ing. Marco Masini, e dell'Assessore, Errico Gaeta, portare all'attenzione dei commissari gli ultimi dettagli della sua evoluzione consegnandone copia cartacea (visto che già in passato non apprezzarono il formato elettronico) per ricevere poi il loro contributo nella successiva convocazione di martedì 24 maggio.
Il PGT di Rozzano non sta ricevendo alcuna indicazione o commentto dalle opposizioni. Tutta la documentazione, tra cui il DdP, la Valutazione Ambientale Strategica e tutti i documenti del cosiddetto "scooping" è disponibile da mesi sul sito del Comune, ma solo dalla cittadinanza, da alcuni professionisti e da un comitato civico sono giunte osservazioni nella fase di confronto pubblico. I gruppi consiliari di opposizione, sino ad ora, non hanno prodotto alcuna osservazione, dato indicazioni o commenti degni di evidenza al documento in formazione.
"Tutta l'azione delle opposizioni - di destra e di sinistra - è stata solo rivolta a tematiche di tipo procedurale, perchè ritengono la forma sia sostanza, ma alla fine non producono alcunchè" indica Marco Masini. Il Capogruppo della lista civica Rozzano per D'Avolio incalza: "Le commissioni sono un momento di confronto e di lavoro sui documenti, non sono un luogo di confronto politico. Qui la maggioranza, sebbene debba mostrare maggiore compattezza, non ha l'onere del mantenimento del numero legale; infatti non sono previste votazioni, ma solo discussioni che possano portare a contributi tecnico-qualitativi per la predisposizione degli atti per il Consiglio Comunale".
Il PGT, a seguito del rinvio della scadenza dei termini da parte della Regione Lombardia al prossimo 30 settembre, non è ancora deliberabile, e ci sono tutti gli spazi per contribuire fattivamente ai documenti in formazione.
"L'opposizione, per incapacità o per sottesa volontà delatoria nei riguardi del Documento di Piano, sta rinunciando a qualsiasi azione" continua Masini, che conclude con un perentorio: "se non sono in grado di portare contributi fattivi, ma continueranno a reiterare attacchi su formalismi senza mai entrare nel merito delle cose da fare, le opposizioni sono solo inutili!".

Marco Masini

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.