mercoledì 13 aprile 2011

Veramente ci interessa il km0???

Domenica sono passato in piazza Foglia, di fronte al palazzo comunale, per vedere il movimento intorno al mercato della Fondazione Campagna Amica, iniziativa generata dall'Amministrazione per la promozione del km0 - il mercato dei prodotti ortofrutticoli di filiera corta, a basso impatto ambientale. Sulla scia degli inglesi "farmer's market", questi mercati dovrebbero portare i prodotti agricoli direttamente dal produttore al consumatore.
Decisamente non ci siamo.
Pochissime persone-clienti e bancarelle poco attraenti e motivate.

Il giorno prima si era tenuto i consueto mercato del sabato, che, ormai popolare in zona, attrae, invece, una gran messe di persone, clienti e molto vociare, generando quell'allegra atmosfera che un mercato deve generare.
Ora, vogliamo veramente far funzionare la filiera corta? Vogliamo veramente far funzionare il mercatino della Coldiretti?
Ebbene, non c'è che una soluzione, se non si vuole essere tacciati di demagogia: portare la Coldiretti al sabato, in una delle aree che oggi ospitano bancarellisti dall'incerta provenienza.
Se così non si facesse, otterremo il solo scopo di far "sgonfiare" l'iniziativa e di relegarla nel dimenticatoio, con una pessima figura nei confronti del reale interesse nella questione.
Marco Masini

1 commento:

  1. se lo fanno la domenica dopo il mercato del sabato quando tutti hanno gia fatto spesa

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.