lunedì 18 aprile 2011

"Il 25 Aprile in corteo, per impedire il rigurgito fascista"

L'ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d'Italia) è uno degli ultimi presidi al valore dell'antifascismo e della resistenza, tra le più grandi associazioni combattentistiche presenti e attive oggi nel Paese. Fu costituita il 6 giugno 1944, a Roma, dal CLN del Centro Italia, mentre il Nord era ancora sotto l’occupazione nazifascista.
A Rozzano ha una sede storica, e da poco tempo un nuovo Presidente - Francesco Pota - che, nonostante la festa del 25 Aprile cada in contemporanea alle feste pasquali, farà si che il tradizionale corteo della festa della Liberazione si tenga con grande serietà e preoccupazione.
E' bene, quindi, presentare il nuovo Presidente Francesco Pota.
D. Come mai un giovane di poco più di 30anni fa parte dell'ANPI?
R. Quando cinque anni fa mi sono iscritto all'ANPI l'ho fatto per rispetto. Rispetto per chi ha lottato e perso la propria vita, per chi dopo il 25 aprile ha continuato a lottare, per chi ha permesso a me una vita migliore della propria. Ma con il tempo ho scoperto che dentro l'ANPI c'è altro.
D. Cosa, ad esempio?
R. C'è ad esempio l'antidoto ai rigurgiti autoritari di questi tempi bui. C'è l'antidoto alla precarietà, le leggi che la normano sono per certi versi anticostituzionali, per il continuo disordine della nostra società. Questo antidoto non sta solo nell'antifascismo, fondamentale oggi come oggi, o nella costituzione.

D. E quindi anche per i giovani....
R. Si. C'è una scintilla che proprio i ragazzi della mia età e più giovani, soli, possono coltivare e far rinascere, la speranza in un mondo diverso e migliore, esattamente come i partigiani: giovani che lottano per conquistarsi il futuro, per assaltarlo. Con gioia e determinazione.
Con un invito a partecipare al cporteo del 25 aprile 2011 a Rozzano chiudiamo questo incontro, pregiandoci di informare tutti relativamente alle iniziative di questo new deal dell'ANPI.
Marco Masini

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.