lunedì 28 marzo 2011

L'ICI 2011 non cambia!

Il Consiglio Comunale ha riconfermato l'ICI per il 2011 allo stesso livello del 2010. Questa tassa, rimasta in essere per le seconde case e gli immobili produttivi, rappresenta ormai un piccolo contributo al bilancio comunale.
La Lega, a livello nazionale, sta lavorando per riportare (dopo averla demagogicamente tolta) l'ICI - anche sulle prime case - nella disponibilità dei Comuni con l'IMU, la tassa sugli immobili di cui al federalismo fiscale.
La delibera, stante l'immobilismo di un'aliquota che non incide realmente sul bilancio, non ha riscosso grande interesse nel Consiglio.
Note degne di attenzione:
Perazzolo: "L'aliquota del 6,8 per mille doveva essere diversificata tra il piccolo commercio e la grande distribuzione".
Moro: "Valutiamo la possibilità di modulare l'ICI in base alla effettiva difficoltà economica delle aziende locali".
Marco Masini

Tabella delle aliquote ICI 2011

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.