sabato 13 novembre 2010

Cantiere senza fine o fine del cantiere?

In viale Europa, a Quinto de Stampi, dopo la posa delle tubazioni per il teleriscaldamento, iniziata con un cantiere senza servizi sanitari, si è arrivati a dotarsi del "cesso da cantiere".
Però, dopo che i lavori son finiti da ormai più di 20 giorni, il WC chimico è ancora in viale Europa. Ma come è possibile?
Si tratta di un accessorio che normalmente viene affittato, in questo caso dalla Sebach, e che costa qualche centinaio di euro al giorno. Se fosse di proprietà si sarebbe provveduto, almeno, a rimuovere l'adesivo pubblicitario.
Probabilmente, API, farebbe bene a restituirlo alla Sebach, per evitare che questo disservizio ricada come balzello - sotto forma di fatura - al Comune, e di conseguenza ai cittadini....
Marco Masini

1 commento:

  1. A proposito di cantieri infiniti: in via Lambro, sempre a Quinto de Stampi, nel tratto compreso tra via Ticino e via Arno, sono iniziati da qualche mese i lavori di rifacimento dei marciapiedi. Il problema nasce dal fatto che i lavori sono fermi da ormai due mesi e la cosa "incredibile" è che abbiano deciso di iniziare contemporaneamente sia il lato destro che quello sinistro, impedendo di fatto il traffico dei pedoni su questo tratto di strada.

    RispondiElimina

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.