lunedì 26 luglio 2010

Fasci d'erba secca, sporcizia e incuria: ATM Milano o Kathmandu?

Senza far dispetto agli abitanti della città orientale, ma sembra che i suoi sobborghi possano essere portati ad esempio ai dirigenti ATM per decoro e ordine!
Riprendendo una lettera esposto al presidente di ATM inviata dal gruppo Italia dei Valori nel 2008, da condividere in toto, segnaliamo che il tempo passa ma il problema persiste: una passeggiata lungo le rotaie rende merito al degrado che continua e del quale nessuno sembra occuparsi (se non con la cadenza trimestrale che la solerte ATM mette in pista secondo le sue disponibilità).

Rozzano ed ATM sono impegnate a realizzare il prolungamento della linea tramviaria sino a via Guido Rossa, e la gara per l'appalto è in corso.
La nostra preoccupazione è che non venga estesa la fascia del degrado sin dentro la città, portando l'incuria sotto casa di molti cittadini.
A tal proposito, tramite il nostro assessore Giuliano, titolare della delega ai trasporti, verificheremo le condizioni per la manutenzione: sarà l'ATM ad occuparsene? Se si (come dovrebbe essere), non saremo disponibili ad accettare una frequenza trimestrale, per evitare i problemi di degrado che già dobbiamo subire nell'attuale capolinea.
La soluzione potrebbe essere di pretendere di ottenere l'appalto delle pulizie (in capo all'ATM) per la nostra azienda, AREA, in modo tale che, nel corso della quotidiana opera di pulizia della città, si persegua anche l'obiettivo del decoro lungo la linea tramviaria.
Una verifica della convenzione e la vigilanza sull'esecuzione potrà assicurarci che, anche a Rozzano, venga mantenuto un aspetto consono come nella nuova tratta, ad esempio, di via Medeghino a Milano.
Marco Masini

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.