domenica 21 marzo 2010

Distretti commerciali, progetto centro e mercati

Il PGS (Piano Generale di Sviluppo) appena approvato dal Consiglio Comunale, prevede e sottolinea la necessità di arrivare a breve alla definitiva elaborazione di un nuovo Centro Cittadino e di valorizzare le attività commerciali di vicinato tramite i distretti commerciali di cui alla delibera della Regione per contributi in questa direzione, ma al tempo stesso cercando di valorizzare i mercati (attività che a Rozzano gode di un certo prestigio, vista la gran quantità che se ne realizzano).
Ebbene, ancora una volta la Romagna ci viene in soccorso.

Come già detto nel precedente post, a Ravenna ed in molti centri della provincia italiana, ci sono i cosiddetti "mercati coperti", strutture dedicate alla vendita al dettaglio da parte di "mercatali" in ambienti protetti dalle intemperie e spesso caratterizzati dal punto di vista strutturale in modo tale da inserirsi elegantemente ed in maniera appropriata nei centri cittadini, restituendo al Comune ampi spazi controllati per il contenimento dei rifuiti (degli esausti), la loro raccolta in forma semplificata, un controllo delle autorizzazioni e delle licenze, un miglior controllo sanitario, etc. etc. ed al tempo stesso un'area commerciale di prossmiità a prezzi calmierati e spesso con ottimi prodotti a km 0....
Ne ho visti a Genova, a Gubbio, in Francia, di varie forme e foggie, ma tutti molto ben inseriti nel contesto cittadino.
E' una proposta di buon senso per mantenere vivo il futuro centro citadino, non relegandolo ad una sola funzione di "servizio" con uffici, ma mantenendo inalterato il prezioso commercio ed aree di raccolta libera di cittadini che trovano negli spazi antistanti il Comune un prozioso conforto sociale, con il mercato, il supermercato, l'edicola e tant'altro.
Marco Masini

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.