mercoledì 10 marzo 2010

Decreto salvaliste: la vera democrazia non risiede più in Italia

Un decreto Legge per l'INTEPRETAZIONE AUTENTICA delle modalità di presentazione delle liste. Un DL per riammettere gli incapaci, gli imbroglioni, i qualunquisti. Le liste non ammesse avevano problemi di numero delle firme raccolte, di mancanza di firme, di firme contarffatte, di ritardo, eppure, grazie al DL di INTERPRETAZIONE AUTENTICA dello spirito della legge, la maggioranza governativa fa si che loro sono più uguali degli altri. Loro se la fanno e se la cantano.
Le leggi in Lombardia, se verrà per caso rieletto un incapace del PDL, non saranno per definizione più accettabili, perchè varate da un Presidente illegittimo.

Oppure, come cittadini italiani, dovremo sentirci autorizzati a cercarci la nostra interpretazione autentica delle leggi e fare un pò come ci pare su ogni tema....
....si è spaccata la democrazia, si è superato il imite.
I "diritti" di alcuni (gli elettori di quei mentecatti del PDL) valgono più di quelli degli altri (gli elettori di quelli che hanno rispettato le regole). E Napolitano firma!
Ma la cosa divertente è che lo stravolgimento interpretativo è comico: basta essere nel palazzo per far sì che valga l'ammissione della lista, si può passare la domenica in campagna prima di presentarla, e comunque avere altre 24 e più ore, a seconda della regione, per sistemare le cose in caso di problemi rivelati da un qualche controllore (oddio, ma perchè controllare, a questo punto?).
Comunque non è servito a nulla .....
Marco Masini

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.