martedì 9 febbraio 2010

Togliamo le "PADELLE"!

Credo che si possa dire che si tratta di un operazione di decoro urbano. L'installazione di migliaia di "padelle" fuori dai balconi dei condomini di Rozzano (e di mezza Italia) dimostra quanto poco si tenga al decoro urbano e quanto poco si creda nelle relazioni tra condòmini.
Passeggiare per le vie della città pensando di intravvedere l'architettura originale dell'edificio è diventato sempre più complesso. Oltre a tendoni, vetrate e veneziane d'ogni colore, anche le parabole per la ricezione satellitare hanno ormai il loro posto nello scempio urbano.
Nel nuovo regolamento edilizio, all'art. 75 -Installazione di antenne paraboliche, condizionatori o apparecchiature tecnologiche, abbiamo cercato di dare un indirizzo ala materia. Al comma 3 si dice: "L’installazione degli apparati di ricezione singoli e/o collettivi delle trasmissioni radiotelevisivi satellitari deve ispirarsi ai principi della salvaguardia del decoro e dell’aspetto estetico della città e del rispetto dell’impatto visivo ed ambientale". E poi vi sono le varie deroghe o indicazioni per un'applicazione conforme.
Comunque il punto è che con una semplice, bella e salutare dose di partecipazione attiva ad una riunione di condominio, piuttosto che con una lettera a tutti i vicini di casa, si potrebbe proporre di ovviare alle installazioni singole per una bella, potente, qualitativamente migliore ed economica installazione centralizzata. Basta prendere l'iniziativa!
...e poi, ora, c'e' anche il digitale terrestre.
Marco Masini

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.