giovedì 25 febbraio 2010

Truffatori a due metri...

Senza vergogna! Quest'oggi, all'Holiday Inn di Bologna in via M.E. Lepide dove mi trovavo per una riunione di lavoro, a due metri da me, in completa divisa da moderni Cipputi della truffa (rigoroso giacca e cravatta d'ordinanza e aplombe d'altri tempi) tre gentiluomini hanno discusso per oltre mezz'ora di come generare fondi neri e portarli al sicuro in Svizzera.
"Ma sei sicuro che basta una società di comodo?"..."E i soldi in Svizzera?", "in contanti, non ci sono problemi, è da vent'anni che lo faccio".... e via di questo passo.
La cosa che fa tremare i polsi è la mancanza di pudore: e se fossi stato uno "sbirro"?
Siamo veramente al limite: una volta si truffava per il partito, e comunque per la gente (in fondo, in fondo), oggi c'e' solo arricchimento privato: va bene distinguercene ma uno scatto d'orgoglio è necessario.
Marco Masini
P.S. Purtroppo non ho potuto prendere la targa dei lorsignori perchè nel frattempo sono arrivati i colleghi ed abbiamo cambiato location, ma c'erano tutti gli elementi per chiamare la "madama".

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.