giovedì 25 febbraio 2010

Quello della Lega è più grosso....

...il bandierone! Si avvicinano le elezioni e torna in campo il "celodurismo": "noi l'abbiamo più duro e le nostre donne hanno sotto due maroni (!!) così!", si sente dire con fierezza.
Mha, da quando il partito del siur Bossi è approdato a Roma, del federalismo ne hanno fatto una bandiera sgualcita, ad esempio partecipando all'eliminazione dell'unica tassa federale (l'ICI), che compensava i cittadini per il consumo di territorio, salvo poi restituirla quota parte sotto forma di prebenda centralista (oggi è il Governo che decide l'importo da destinare ai comuni e le modalità);
 la spartizione e le cariche sono andate aumentando con un ottica sempre più romano-centrica, salvo poi ricordarsi d'esser lumbard alla posa della prima pietra della pedemontana, ma intanto hanno affossato Malpensa; IL RAZZISMO IMPERA, E LO SCONTRO TRA POVERI AUMENTA. Oggi si vorrebbe rimandare tutti coloro che non sono in possesso di un permesso di soggiorno al loro paese, ma i figli dei lumbard non ne vogliono sapere di fare lo spazzino (ooops, operatire ecologico), il tagliaerba, il manovale, etc. quando invece quei mestieri sono ormai saldamente nelle mani degli extra-comunitari regolari ed irregolari.
No alle moschee, no a Tettamanzi, siamo cattolico cristiani, ma del cristianesimo ci piace la parte del "ama il prossimo tuo come te stesso", inteso come il varesotto ama il comasco, ma non piace la pratica dell'accoglienza e dell'aiuto dei bisognosi se non sono lumbard.
Il sud è nelle mani dei mafiosi romani, il nord sarà nelle mani dei mafiosi settentrionali.
Ridurremo le province, però se non mi servono poltrone per gli amici leghisti, o se devo fare dei favori all'amico Silvio.
"ogni cortile sarà uno stato libero, così potrò farmi tutti i cazzi miei" canta l'Erremoscia!
Marco Masini

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.