martedì 12 gennaio 2010

Anche l'Italia con il NUCLEARE possibile.


Il CNR, nonostante i costanti e continui tagli dei governi alla ricerca nel nostro Paese, continua a produrre risultati. In particolare, in un momento di rilancio da parte del Governo di una tecnologia paleontologica per la produzione dell'energia come il nucleare da fissione, i ricercatori del Consorzio Rfx di Padova hanno prodotto in laboratorio un plasma da fusione a 15 milioni di gradi, scoprendo la sua naturale tendenza ad assumere un equilibrio a forma di elica.
In questa configurazione il plasma perde molta meno energia. Un problema fondamentale della fusione è quello di confinare il combustibile, ossia mantenerlo molto caldo all'interno di un contenitore necessariamente freddo. Con la forma ad elica si riesce appunto ad ottenere un migliore isolamento termico e quindi a perdere meno energia.
Con questa scoperta è stato così compiuto un passo significativo verso la fattibilità del nucleare da fusione. Un nucleare su cui da anni l'Italia, nell'ambito del programma comune europeo, sta investendo risorse proprio perché, rispetto a quello da fissione, è più ecocompatibile (non produce scorie che richiedono depositi geologici), più sicuro (non si possono verificare incidenti come quelli di fusione del nocciolo che provocano grandi emissioni di materiale radioattivo), ed illimitato (il combustibile si ricava da acqua del mare e litio che è abbondante nelle rocce terrestri). Le attività del Consorzio Rfx si inquadrano nel programma italiano sulla fusione che vede Cnr ed Enea fortemente impegnati e si inseriscono a pieno titolo nel programma internazionale di sviluppo della fusione quale fonte di energia, nel quale l'Europa ha raggiunto una posizione di leadership mondiale, sottolineata dalla costruzione del protoreattore a fusione Iter in Francia.
Il progetto di sviluppo "industriale" europeo si chiama Iter, ed è il laboratorio per le tecnologie che saranno necessarie per realizzare la prima centrale a fusione, il processo del Sole!
Marco Masini

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.