giovedì 17 dicembre 2009

Sulla bonifica del terreno Mascherpa


Questo è un altro tema brandito da alcuni per sottolineare presunte inadempienze da parte dell'Amministrazione sul tema della bonifica ambientale, ma in modo strumentale ed erroneo.
Tutta la materia relativa alla bonifica ambientale è di stretta competenza Regionale - per tramite della normativa nazionale di cui alla Legge 156/06 - che ha posto in capo all'Arpa la verifica delle operazioni.
Se non si tratta di siti di rilevanza nazionale (legge 9 dicembre 1998 n.426)il privato che ha generato l'inquinamento ha il dovere della bonifica.
Il Comune di Rozzano ha un Regolamento Edilizio che sulla materia è molto puntuale (art. 83 e 125), e contiene tutto ciò che è necessario in relazione alle necessità e disposizioni alle quali ottemperare per avere il titolo per costruire ex-novo.
Le attività di bonifica fanno poi capo ad un Decreto regionale che specifica molto bene le modalità applicative del Titolo V «Bonifica di siti contaminati» della parte quarta del d.lgs. 152/2006 – di cui all’art. 83 del Regolamento Edilizio relativo alle norme in materia ambientale.
Il ripristino di Valleambrosia è continuamente osteggiato, e mi viene da chiedere il motivo, visto che nel contempo sia gli abitanti che alcuni amministratori se ne lamentano in continuazione.
Marco Masini

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.