venerdì 18 dicembre 2009

La metropolitana di Londra: uno spettacolo sotterraneo


Non c’e’ nulla da fare. Le città più importanti hanno i loro simboli distintivi. A Londra – sono ancora in trasferta – the tube, la metropolitana, ha dei segnali caratteristici che sono anche diventati magliette, tazze, portachiavi, stickers, etc. etc. E quando esci…. Il Big Ben che ti stordisce!

Inoltre, come ogni grande città dal respiro internazionale, le luci della notte: Piccadilly Circus ha il suo fascino metropolitano.
Si lo so, chissà quanto consumano, ma, al diavolo, certe cose ti lasciano il segno e piuttosto mi impegno a risparmiare il doppio, ma non toglietemi i cartelloni qui e a New York!

Se arriviamo a Rozzano, anche noi mostriamo il nostro involontario distintivo: la torre Telecom, che ha comunque i suoi bei primati. E’ la torre italiana più alta ad oggi. E qui partirebbe la discussione sul consumo del suolo e della verticalizzazione delle città… Oggi no, magari più innanzi, in occasione di un post appropriato.
Altro simbolo rozzanese, mmmh, bisogna lavorarci. Una moschea? Credo che sia bene cominciare a costituire un comitato per indire un concorso di idee: un elemento architettonico replicabile, utile e distintivo, unico che caratterizzi tutta la città e sia diffuso. Vale la pena di pensarci.
Marco Masini
P.S. Non era qui l’intenzione di fare l’elenco di tutto ciò che c’e’ a Rozzano. A chi interessa ecco il link del Comune.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti non possono contenere oscenità o parolacce. Se poi sono firmati e' meglio. Saranno soggetti a moderazione del blogger.
Grazie.